Qui siete dove le aquile imparano a volare col vento e i sogni a cavalcare le stelle

0L’entusiasmo, la voglia di avventura e il desiderio di mettersi alla prova sono le basi per concretizzare quanto imparato in un corso di alpinismo. Vedere che nozioni e tecniche insegnate portano una persona ad avventurarsi con consapevolezza nel mondo dell’alpinismo è la più grande soddisfazione per tutti noi.

Carlo ci racconta la sua estate dopo aver frequentato in primavera il corso di alpinismo.

“E sono di nuovo qui a  scrivere qualcosa sulle mie esperienze. È passato un po’ di tempo da quando me l’hanno chiesto.

È stata un’estate intensa, piena di nuove esperienze, di nuovi amici, di nuovi compagni. Ho imparato molto e visto posti magnifici, fatto cose che non immaginavo neanche di poter fare, che mi hanno portato ad avere una consapevolezza che non avevo mai avuto, ed un grande senso di rispetto e sano timore per la montagna: insomma in certi posti non puoi scherzare e prendere le cose con leggerezza,  sono le regole del gioco d’altronde.

Tre creste tra le più belle delle Alpi: la traversata dei Breithorn, la cresta Kuffner al Mont Maudit e la cresta Signal sul Monte Rosa.

Tre creste via via più impegnative, più faticose, più lunghe, più solitarie, più vecchio stile.

Erano i primi di luglio, appena finito il corso di alpinismo, quando Lorenzo mi chiama per andare a fare la traversata dei Breithorn. Ovviamente accetto!  Sarò in grado? Penso che  praticamente  non conosco Lorenzo; lui però si fida di me e decide di  legarsi ad un quasi sconosciuto, bello!  Lo zaino è pronto, io anche e arriva il fatidico giorno. Partiamo in  mattinata e arriviamo tardi a Cervinia, chissà perché abbiamo fatto tutta la strada in statale…? Continua a leggere

50 anni di Scuola Nazionale 1966-2016

50-anni-di-scuola-nazionaleNel 1966 la nostra Scuola di Alpinismo diventava Scuola Nazionale. Il 2 dicembre, in occasione dei 50 anni dal riconoscimento si intende ricordare personaggi, salite, spedizioni ed eventi che hanno scritto parte della storia alpinistica biellese. Durante la serata immagini, video e interviste.

Appassionati, ex allievi, curiosi…siete tutti invitati. Vi aspettiamo venerdì sera a partire dalle ore 21:00 presso l’Auditorium di Città Studi in Via Pella 2/A, Biella.

Guido Machetto, un poeta nel regno delle nubi

guiodo-machetto-un-poeta-nel-regno-delle-nubiIl Cai di Biella e la Scuola Nazionale di Alpinismo che porta il suo nome ricordano, a quarant’anni dalla scomparsa, l’alpinista Guido Machetto. Venerdì 28 ottobre, alle 21, all’auditorium di Città Studi, amici e compagni di spedizioni, ci faranno rivivere il poliedrico personaggio che negli anni ’70 dello scorso secolo fu pioniere di una vera e propria “rivoluzione” dell’alpinismo. Machetto fu infatti tra i primi, se non il primo, a portare lo “stile alpino” fuori dall’Europa.
Nel corso della serata, nella quale potremo vedere immagini inedite, interverranno Alessandro Gogna, Luara Gelso, Giovanni Antoniotti, Beppe Re e Mauro Penasa.

Se volete sapere qualche cosa in più sulla vita di Machetto potete leggere Guido Machetto: sull’Himalaya come sulle Alpi di Mauro Penasa (pubblicato su Annuario del CAAI, 2001-2002).

30° corso di arrampicata su roccia

MA3 arrartedì 6 settembre alle ore 21:00, presso i saloni della Biverbanca in via Carso a Biella, si terrà la serata di presentazione del 30° corso di arrampicata su roccia durante la quale ci si potrà iscrivere e reperire tutte le informazioni necessarie.

Il corso si svolgerà integralmente in ambiente naturale ma attrezzato in modo sportivo, su monotiri o vie, ideali per la pratica dell’arrampicata libera. Un’occasione per imparare le tecniche basilari ed evolute per iniziare a praticare in autonomia e sicurezza questa disciplina.

Durante la serata avremo con noi Andrea e Marco Zanone che ci presenteranno “senza roccia non so stare”.

Le domande di iscrizione potranno pervenire anche presso la sede del CAI di Biella (orario di apertura: martedì e venerdì dalle 18 alle 19.30 e dalle 21 alle 22.30) entro il 13/09/16.

Potete trovare i documenti necessari all’iscrizione nella pagina documenti e materiale didattico e scaricare il programma dettagliato del corso.

Vi aspettiamo numerosi!

Al termine del corso di alpinismo 2016…

Guarda le foto del corso

Guarda le foto del corso

Il 32° corso di alpinismo è terminato e l’idea di lasciare le considerazioni e le impressioni ai partecipanti ha originato un inaspettato fiumi di parole che non si limita a descrivere eventi, scalate, difficoltà ma è un condensato di emozioni e di vissuto che merita di essere letto con tutta la calma del caso. Se capitate su questa pagine e siete di fretta abbandonatela, altrimenti sedetevi e godetevi qualche momento di, se pur facile, vero alpinismo…


È il 7 luglio, accendo il computer e vedo una mail di Lorenzo; cosa vorrà penso. Vuole che scriva due righe sul corso appena concluso. Io? Cosa dire? come dirlo?

Una parola per definire questo corso: GRANDE!

Grande per le persone fantastiche che ho conosciuto, per gli istruttori che mi hanno affiancato, per i momenti spassosi passati insieme; grande per i pranzi post montagna (che alla fine è quello che ognuno aspetta quando va in montagna, è questo il bello, lo stare insieme); grande per le cose fatte nonostante il tempo ci abbia un po’ scombussolato i piani, per i panorami visti, che alla fine da in cima ad una parete o da una vetta emozionano sempre; grande per avermi fatto superare i miei limiti. Continua a leggere

Pronti si parte!!!!

FRANCIA 2 giugno (1)

Guarda le foto

E’ l’ultimo giorno di maggio ed il mega ponte del 2 giugno è alle porte.

Sul telefono cellulare appare un nuovo messaggio su WhatsApp Marta Covelli ha creato il gruppo “Pronti si parte !!!!” Poi una serie di interrogativi:

chi porta il materiale d’arrampicata (corde, rinvii, nuts e friend) ?

a che ora partiamo ?

come ci organizziamo per mangiare e dormire ?

quale macchina prendiamo ?

Risolti tutti i dubbi, giovedì mattina siamo pronti alla partenza in sei: Alessandra, Claudia, Marta, Lorenzo, Pierluigi e Piero.

In un primo tempo l’idea di Gigi e Claudia era di andare ad arrampicare nella zona del Vercors ma alla luce delle previsioni, tutt’altro che rassicuranti, all’ultimo momento la meta è stata spostata più a sud e precisamente in Costa Azzurra dove il meteo si annuncia più variabile.

Il pomeriggio della prima giornata è dedicato alla falesia di Peillon nell’entroterra monegasco alle spalle de La Turbie. Il comodo avvicinamento in discesa ci conduce di fronte alla parete con il più bel calcare della zona in un ambiente ricco di vegetazione mediterranea e con vista sull’omonimo paesino arroccato su uno sperone roccioso. Continua a leggere

50° anniversario della Scuola Nazionale di Alpinismo Guido Machetto – 1° tappa

Verdon (28)

Guarda le foto

Per celebrare il cinquantesimo anniversario della nascita della Scuola Nazionale di Alpinismo Guido Machetto stiamo organizzando, compatibilmente con gli impegni di tutti i giorni, di scalare in alcuni di quei luoghi considerati le pietre miliari dell’alpinismo e dell’arrampicata sportiva.

In occasione del week end lungo del 25 aprile ci siamo ritrovati tutti affacciati sullo splendido canyon del Verdon, dove le consuetudini dell’alpinista vengono meno; qui prima si scende e poi si sale!

Inusuale è stato anche l’approccio che per decenni ha mosso gli scalatori su queste pareti. Non si scala per conquistare una cima, ma per il solo piacere che deriva dal sentire il peso del proprio corpo che si sposta da un piede all’altro su quella infinità di minuscole gocce, buchi e creazioni di calcare che l’azione dell’acqua ha generato su queste pareti verticali. Beh, quanto poi debbano essere piccole le gocce su cui muoversi è una questione molto personale….

Un grande ringraziamento va a Mauro che con un entusiasmo che non può lasciare indifferenti, ci ha fatto rivivere un pezzettino di quello che era il Verdon degli anni ’80. Comitive improvvisate di spensierati scalatori che con la giusta capacità di sdrammatizzare erano capaci di spingersi fino al loro limite tecnico e fisico. Continua a leggere

Corso alpinismo di base 2016

Bitmap in Grafica1A partire da giovedì 28 aprile sono aperte le iscrizioni al 32° corso di Alpinismo di Base.

La prima occasione per riservarvi un posto sarà proprio giovedì 28 alle ore 21:00 presso l’auditorium di Città Studi via Pella 2/b Biella, in occasione della serata di presentazione del corso e della spedizione Kirghizistan 2015 organizzata dal CAI di Biella e dalla scuola di alpinismo Guido Machetto. Gli istruttori che ne hanno preso parte ci racconteranno la loro avventura.

Le domande di iscrizione altrimenti si ricevono presso la sede del CAI di Biella (orario di apertura: martedì e venerdì dalle 18 alle 19.30 e dalle 21 alle 22.30).

Scarica il programma del corso

Scarica e compila i moduli per iscriverti al corso a) curriculum b) dom iscrizione c) liberatoria

Corso cascate di ghiaccio 2016

ghiaccio 2016 (15)

Clicca per vedere le foto del corso

Come ormai consuetudine tra i mesi di gennaio e febbraio si è svolto il corso di arrampicata su cascate di ghiaccio, giunto ormai alla 14° edizione.

Quest’anno l’inverno è stato assai sotto tono con temperature volentieri sopra allo zero, piuttosto che sotto, e venti di fohn che a tratti spazzavano le nostre vallate.

Andando alla ricerca del ghiaccio in questa stagione pareva di svolgere una attività contro natura, ma noi appassionati ci abbiamo comunque creduto e per fortuna anche gli allievi, che si sono quest’anno affacciati per la prima volta a questa disciplina.

Le cascate poste nei valloni più freddi delle nostre alpi occidentali si sono formate in modo sufficiente e ci hanno consentito di svolgere il corso nella totale interezza.

Oltre alle lezioni teoriche sono state svolte le lezioni pratiche nella valle di Champdepraz, in valle Orco, val Varaita e valle di Cogne.

Il meteo è stato quasi sempre bello e viste le temperature non proprio da cascata non ci ha fatto trascorrere giornate all’insegna delle “bollite” alle mani.

Gli allievi hanno creato un bellissimo gruppo, sempre scherzosi ed entusiasti nell’imparare nel migliore dei modi le tecniche che consentono di salire su queste effimere strutture.

Vogliamo ringraziare tutti per la partecipazione augurandoci di trovarvi tutti a scalare su ghiaccio il prossimo anno in autonomia e sicurezza.

Alla prossima

Giandario & Renzo

Corso di cascate di ghiaccio

pieghevole

Scarica il pdf del corso di cascate

Sono aperte aperte le iscrizioni al 14° corso di arrampicata su cascate di ghiaccio, un’ occasione per immergersi in un ambiente insolito per praticare una forma di alpinismo decisamente straordinaria.

Giovedì 7 gennaio presso i saloni di Biverbanca in via Carso si terrà la consueta serata di presentazione durante la quale ci si potrà iscrivere e  verranno fornite maggiori informazioni.

Le domande di iscrizione potranno pervenire anche presso la sede del CAI di Biella ( orario di apertura: martedì e

venerdì dalle 18 alle 19.30 e dalle 21 alle 22.30) entro il 19/01/16.

Potete trovare i documenti necessari all’iscrizione nella pagina Documenti e materiale didattico.

Vi aspettiamo numerosi!

Allegati